Richard Mille presenta RM11-03 McLaren

0
623

RICHARD MILLE & MCLAREN AUTOMOTIVE PRESENTANO L’RM 11-03 MCLAREN ALL’88° SALONE DELL’AUTOMOBILE DI GINEVRA

In occasione dell’88° Salone dell’Automobile di Ginevra, Richard Mille e McLaren Automotive hanno svelato il Cronografo Automatico Flyback RM 11-03 McLaren durante una conferenza stampa organizzata da Mike Flewitt, Amministratore Delegato di McLaren Automotive e Richard Mille. Realizzato in una serie limitata a 500 esemplari al prezzo di 180.000 Franchi Svizzeri, tasse escluse, sarà disponibile con priorità d’acquisto per i clienti della McLaren Ultimate Series.

L’RM 11-03 McLaren, ideato in stretta collaborazione tra il responsabile del centro stile McLaren, Rob Melville e lo specialista della Richard Mille, Fabrice Namura, è stato progettato lo scorso anno, dopo l’inizio della collaborazione fra le due aziende, unendo il comune interesse verso sviluppi senza compromessi che includono un design esclusivo, l’utilizzo di materiali inediti e capacità uniche.

Fabrice Namura ha dichiarato che: “Si è trattato di essere all’altezza di una vera sfida tecnica proponendo, per esempio, qualcosa di diverso da un semplice quadrante con un marchio impresso sopra. Trovo che la McLaren 720S, disegnata da Rob Melville, sia di una bellezza ipnotica e mi auguro che la stessa si possa ritrovare nelle linee, sia estetiche che funzionali, dell’RM 11-03 McLaren”. Questa idea, così come i codici del design su cui si incentra la gamma di supercar McLaren, si riflette in questo orologio speciale.

La cassa dell’RM 11-03 McLaren è in Carbon TPT® alternato con Quartz TPT® arancione, il cui risultato è un elemento estremamente resistente e leggero, il cui aspetto è un tributo all’omologo colore, sinonimo di McLaren. Il Carbon TPT® migliora le caratteristiche meccaniche dell’RM 11-03 McLaren e garantisce un’elevata robustezza in presenza di condizioni ambientali difficili.

La forma dei pulsanti in titanio sulla cassa in Carbon TPT® ricorda quella dei caratteristici fari della McLaren 720S. Degli inserti in titanio, simili alle prese d’aria delle McLaren di Formula 1, con il logo McLaren, adornano la lunetta mentre la complessa corona di carica, in titanio grado 5, riprende la forma dei cerchioni in lega leggera. Il simbolo che accompagna il logo, infine, è integrato anche nel cinturino in caucciù sviluppato appositamente per questa edizione.

Sotto al ”cofano“ dell’RM 11-03 McLaren batte il movimento automatico RMAC3, nato nel 2016, con un cronografo flyback, pronto letteralmente a correre in pista. Il ritorno a zero istantaneo della lancetta del contatore cronografico permette di rilanciare rapidamente il conteggio. Alimentato da due bariletti in parallelo e gestito da un bilanciere a inerzia variabile, il movimento ha un’autonomia di 55 ore. La carica delle molle dei bariletti è assicurata da un rotore a geometria regolabile, personalizzabile a seconda dell’attività di chi lo indossa, a testimonianza dell’attenzione ai particolari tipica di Richard Mille.

La necessità nelle vetture da corsa di avere un’elevata resistenza alla torsione, pur mantenendo una grande leggerezza, ha ispirato Richard Mille che ha fatto suo questo concetto realizzando la platina e i ponti in titanio grado 5 con rivestimento superficiale PVD, per assicurare i requisiti di stabilità, durezza e perfetto funzionamento del treno degli ingranaggi.

La satinatura del ponte superiore in titanio accentua ancor più la profondità del movimento, creando allo stesso tempo una traiettoria visiva attorno al calendario annuale con grande data e ai contatori cronografici delle dodici ore e del conto alla rovescia.

Con tali caratteristiche tecniche, non è una sorpresa poter trovare in anteprima il nuovo RM 11-03 McLaren al centro dello spazio espositivo del costruttore britannico al Salone dell’Automobile di Ginevra. Gli acquirenti della nuova McLaren Ultimate Series avranno il privilegio di poter ordinare presso le boutique Richard Mille nel mondo, un RM 11-03 McLaren con il numero corrispondente a quello di serie della loro supercar.

Per informazioni: Richard Mille.
CONDIVIDI