Orologio Automatico vs Orologio al Quarzo

0
582

Automatico Vs Quarzo, un duello tra tecnologia e filosofia. Nel mondo dell’orologeria, la scelta tra un orologio automatico e uno al quarzo è un dilemma che tormenta appassionati e neofiti. Entrambi i tipi di orologi hanno i loro vantaggi e svantaggi, che si adattano a diverse esigenze e personalità. In questo articolo, che pubblichiamo a distanza di anni dalla prima guida “Come scegliere un orologio da polso: quarzo o automatico” approfondiremo le caratteristiche di entrambi i modelli, sviscerando i dettagli tecnici e analizzando i benefici che ogni tipologia offre al suo possessore.

Automatico vs quarzo, orologio Tissot al quarzo e un Omega automatico

Movimento automatico: un cuore meccanico pulsante

Un orologio automatico, come suggerisce il nome, si carica automaticamente grazie al movimento del polso del suo proprietario. Semplificando il suo funzionamento, un rotore interno sfrutta l’energia cinetica del corpo di chi lo indossa per caricare una molla, detta molla di carica, che alimenta il movimento dell’orologio. Questo sistema ingegnoso elimina la necessità di batterie, rendendo l’orologio autosufficiente e alimentato da un’energia quasi perpetua.

Il cuore pulsante di un orologio automatico è dunque il suo movimento meccanico a carica automatica, composto da una serie di minuscoli ingranaggi, molle e altri componenti. La complessità di questo sistema richiede una maestria artigianale nella progettazione e nell’assemblaggio, conferendo all’orologio automatico un valore intrinseco e un fascino ineguagliabile. Per maggiori informazioni su questa tematica ti invitiamo a leggere l’articolo sul Funzionamento di una meccanica a carica automatica.

Orologio automatico Rolex Submariner
Nella foto l’orologio automatico Rolex Submariner

Precisione degli orologi automatici

Gli orologi automatici, pur essendo affascinanti e complessi, sono intrinsecamente, in media, meno precisi degli orologi al quarzo. La loro precisione varia da modello a modello, ma si aggira intorno ai +/- 4-5 secondi al giorno per orologi di alta gamma, e fino a +/- 45 secondi al giorno per orologi di fascia medio-bassa. Questo significa che un orologio automatico può guadagnare o perdere significativamente tanti minuti al mese se non controllato e regolato periodicamente.

Al contrario, gli orologi al quarzo sono estremamente precisi, con una deviazione temporale di circa +/- 1 secondo al mese per modelli normali. La loro precisione è dovuta al cristallo di quarzo, che vibra a una frequenza costante quando sottoposto a tensione elettrica. Alcuni modelli di orologi al quarzo possono raggiungere picchi di precisione incredibili (es. orologi radiocontrollati).

Le cause della minore precisione degli orologi automatici sono molteplici e si possono riscontrare sostanzialmente in tre fattori principali che elenchiamo qui di seguito:

  • Complessità del movimento: Il movimento meccanico, con i suoi numerosi componenti ed eventuali complicazioni, è più incline a errori e usura rispetto al semplice circuito elettronico di un orologio al quarzo.
  • Lubrificazione: Il movimento automatico richiede una lubrificazione periodica per funzionare correttamente e in maniera ottimale. Una lubrificazione obsoleta, o mal fatta, influenza la precisione dell’orologio.
  • Magnetismo e sbalzi termici: I campi magnetici, così come temperature alte o basse, possono influenzare e alterare la sua precisione.

Tuttavia, è importante sottolineare che la differenza di precisione tra orologi automatici e al quarzo è spesso impercettibile nella vita quotidiana. Per la maggior parte delle persone, la precisione di un orologio automatico è più che sufficiente.

Longines Flyback, due modelli con bracciale e cinturino
Nella foto: Longines Spirit Flyback, un orologio automatico con una complicazione che si chiama appunto Flyback, che consente di spostarsi da una rilevazione cronografica a un’altra con una sola pressione del pulsante 

Inoltre, la minore precisione degli orologi automatici è spesso vista come un pregio, in quanto conferisce all’orologio un carattere unico e una “vita” propria, e regala un’ineguagliabile sensazione di autenticità. Come si suol dire: nessuno è perfetto, noi umani per primi.

In definitiva, la scelta tra un orologio automatico e uno al quarzo dipende dalle esigenze e dalle preferenze individuali. Se la precisione è un fattore fondamentale, un orologio al quarzo è la scelta migliore. Se invece si apprezza il fascino della meccanica, la storia e la tradizione, un orologio automatico saprà regalare emozioni uniche.

Un gioiello di micro-ingegneria

L’elevato numero di componenti e la complessità del movimento meccanico rendono l’orologio automatico un vero e proprio gioiello di micro-ingegneria. Le complicazioni orologiere rappresentano l’apice dell’arte orologiera, un regno di raffinatezza tecnica e di estetica sublime che va oltre la semplice misurazione del tempo. Non si tratta solo di funzionalità aggiuntive, ma di vere e proprie opere d’arte miniaturizzate, che impreziosiscono l’orologio e ne elevano il valore.

Dalle classiche complicazioni come il calendario perpetuo e la fase lunare, a quelle più elaborate come il tourbillon e il cronografo rattrappante, ogni complicazione rappresenta una sfida ingegneristica e un capolavoro di design. La loro realizzazione richiede una maestria artigianale senza pari, un’unione di abilità tecniche e di sensibilità artistica che si traduce in oggetti di rara bellezza e complessità.

Un orologio Jacob & Co con molte coplicazioni
Nella foto: Jacob & Co.’s Astronomia Casino con innumerevoli complicazioni

Le complicazioni orologiere non sono solo un vanto estetico, ma offrono anche una varietà di funzioni utili. Il calendario perpetuo, ad esempio, indica la data corretta anche negli anni bisestili, mentre la fase lunare mostra le diverse fasi del ciclo lunare. Il tourbillon, con la sua gabbia rotante che contrasta gli effetti della gravità, garantisce una maggiore precisione, mentre il cronografo rattrappante permette di misurare due tempi intervallati con estrema precisione.

Ogni complicazione ha una sua storia, un suo fascino e una sua ragion d’essere. Collezionisti e appassionati le ricercano con dedizione, ammirando la maestria artigianale che si cela dietro ogni minuscolo ingranaggio e ogni dettaglio finemente lavorato.

Le complicazioni orologiere sono una testimonianza della genialità umana e del suo costante anelito alla perfezione. Sono un’arte sublime che celebra la bellezza della meccanica e la magia del tempo.

Orologio al quarzo: la precisione al tuo polso

L’orologio al quarzo ha rivoluzionato il mondo dell’orologeria con la sua precisione ineguagliabile e la sua semplicità di funzionamento. Dietro la sua eleganza e affidabilità si cela un ingegno semplice ma efficace, basato sul potere del quarzo.

Un piccolo cristallo di quarzo, sottoposto a una tensione elettrica, vibra a una frequenza precisa e stabile. Questa vibrazione viene convertita in un segnale elettrico da un circuito integrato, che regola il movimento del tempo con una precisione di gran lunga superiore a quella degli orologi meccanici.

Nella foto: l’orologio al quarzo Seiko Astron GPS Solar SSH021J1, precisione da +/- 15 secondi al mese

L’energia necessaria per alimentare il circuito e far vibrare il quarzo proviene da una batteria, la cui durata varia a seconda del modello di orologio. La semplicità del movimento al quarzo lo rende estremamente affidabile e resistente agli urti, richiedendo una manutenzione minima.

La precisione è il punto di forza di questa tecnologia: la minima deviazione temporale, circa +/- 1 secondo al mese, rende gli orologi al quarzo perfetti per chi necessita di un orologio preciso e affidabile. L’orologio al quarzo rappresenta un connubio perfetto tra tecnologia moderna, precisione e stile. La sua semplicità e affidabilità lo rendono un compagno ideale per la vita quotidiana, mentre la sua vasta gamma di modelli permette di trovare l’orologio perfetto per ogni gusto e necessità.

Quale orologio scegliere?

La scelta tra un orologio automatico e uno al quarzo dipende dalle esigenze e dalle preferenze individuali.

Se sei un appassionato di orologeria e apprezzi la complessità meccanica, la storia e la tradizione, un orologio automatico è la scelta ideale. Il suo fascino senza tempo, la sua “anima” pulsante e la sua cura artigianale ti faranno vivere un’esperienza unica ad ogni sguardo al tuo polso.

Se invece cerchi un orologio preciso, affidabile, versatile e dal prezzo accessibile, un orologio al quarzo è la soluzione perfetta. La sua tecnologia moderna e la sua vasta gamma di modelli ti permetteranno di trovare l’orologio che meglio si adatta al tuo stile e alle tue esigenze.

In conclusione, entrambi i tipi di orologi offrono vantaggi e caratteristiche distintive. La scelta del modello più adatto a te dipende da ciò che ritieni più importante: la bellezza della meccanica, la precisione al quarzo o una combinazione di stile e funzionalità. Indipendentemente dalla tua scelta, un orologio di qualità sarà un compagno fedele che ti accompagnerà per tutta la vita.

Nella foto: un orologio Squale, automatico diver.

Fonte: Gioielleria Cicala
Foto: Rolex, Omega, Jacob&Co, Tissot, WatchTime, Seiko