Come scegliere un anello trilogy?

Una nuova guida all'acquisto per capire come scegliere un anello trilogy tra tanti e saperne valutare le caratteristiche in maniera professionale.

0
29490

 

Anello trilogy guida alla scelta

Blog dei Preziosi propone questa pratica guida “Come scegliere un anello trilogy” al fine di facilitare l’acquisto di questo magnifico anello. La guida, articolata in piccoli capitoli, spiegherà brevemente come analizzare gli anelli trilogy da un punto di vista tecnico, rendendo perciò più semplice anche ai “profani” la scelta del proprio anello ideale.

Cosa si intende per anello trilogy?

Cosa si intende esattamente per anello trilogy? Un anello trilogy è semplicemente un anello creato in oro (bianco, giallo o rosa, o anche argento) su cui sono apposte tre gemme, generalmente diamanti, a taglio brillante. Moltissime sono le pietre preziose, oltre ai diamanti, utilizzate per la realizzazione di anelli trilogy: rubini, smeraldi, zaffiri, topazi e acquemarine. Il best seller, famoso da sempre anche grazie alla storica pubblicità in tv, è il trilogy di diamanti a taglio brillante, il cui significato, associato anche alla durevolezza e bellezza della pietra, è quello di eternità: “per ieri, per oggi e per domani“.

Idealizzato dalle coppie di tutto il mondo come l’anello degli innamorati per la sua capacità di unire in un solo gioiello il significato di passato, presente e futuro, esprime, quando regalato da un uomo alla propria partner, il messaggio: “ti ho amata, ti amo e ti amerò“.

Come si sceglie un anello trilogy

Come scegliere un anello trilogy?

In commercio esistono ad oggi tantissimi modelli di trilogy. Glissando sul design estetico (fattore puramente soggettivo), Blog dei Preziosi si focalizzerà su un’analisi tecnica delle caratteristiche che ogni persona dovrebbe conoscere prima di procedere all’acquisto di questo gioiello: il materiale utilizzato, il numero e la quantità di griff necessarie a tenere le gemme, ed ovviamente la qualità delle pietre.

  • IL MATERIALE – Il metallo generalmente utilizzato per la realizzazione degli anelli trilogy è l’oro, e nello specifico l’oro bianco. Il titolo dell’oro prevalentemente utilizzato per la creazione di un gioiello simbolicamente così importante è 18kt (o 750/000) ed influenza ovviamente il suo prezzo. E’ possibile verificare il titolo dell’oro cercando un piccolo “timbro” (inciso) che è solitamente posto all’interno del gambo dell’anello (riporterà un piccolo rombo con all’interno il numero 750). L’anello trilogy è un anello che verrà indossato tutti i giorni, e per questo motivo anche la quantità di materiale impiegato è importante che sia corretta: dovrà esser sufficiente a renderlo robusto e resistente a piccoli urti e all’uso quotidiano. Il peso di una buona montatura oscilla mediamente intorno ai 4-5 grammi. E’ inoltre importante informarsi sulla presenza o meno di nickel: dal 2013 è infatti vietata la presenza di nickel all’interno dei gioielli in commercio, ed è obbligatorio che essi siano nickel free. Questa certificazione riguarda esclusivamente le montature in oro bianco, non quelle in oro giallo o rosa.
  • LE GRIFF – Per griff in gioielleria si intendono le “barrette” che bloccano le pietre. Le gemme, siano diamanti o altre pietre preziose, devono esser sostenute da un numero corretto di griff. E’ superfluo spiegare che un numero troppo basso di griff porterebbe al rischio di perdere le gemme, mentre un numero troppo alto, al contrario, limiterebbe la riflessione della luce all’interno delle gemme portando ad una loro scarsa brillantezza e luminosità. E’ preferibile evitare montature che inglobano le pietre: il risultato sarebbero pietre spente e buie. Il numero corretto di griff è 4 per ogni gemma: esse infatti consentono una perfetta sicurezza e massimizzano la riflessione della luce. Spesso in commercio si trovano anelli con 6 griff, tuttavia a parlare quotidianamente con molti gioiellieri, vi comunichiamo che l’opinione professionale propende proprio per le 4 griff, e che 6 griff sono troppe. 4 griff solide e ben rifinite sono il numero giusto per ottenere un bel gioiello indossabile quotidianamente senza preoccupazioni.
  • QUALITA’ DELLE GEMME – A seconda della gemma che si prende in considerazione è importante verificare la qualità. Ogni trilogy deve possibilmente esser venduto con una certificazione delle gemme montate, sia che siano di colore, sia che siano diamanti. Per le gemme di colore, come rubini, smeraldi, zaffiri, topazi e acquemarine il suggerimento è di farsi guidare dal proprio occhio (congiuntamente ad un certificato che attesti che le pietre sono naturali e non trattate. Per quanto riguarda i diamanti invece, il discorso è diverso: i diamanti sono classificati principalmente attraverso 4 caratteristiche (le famose 4 C del diamante): CUT, COLOR, CLARITY e CARAT, ossia Taglio, Colore, Purezza e Caratura. A maggior qualità corrisponde ovviamente una maggior resa ma anche un maggior costo. Il consiglio è acquistare gemme a taglio brillante, con colorazione tra D e H (D è il colore migliore) e purezza tra IF e VS (IF è un diamante puro e VS è un diamante con inclusioni piccolissime invisibili ad occhio nudo). Per una corretta valutazione dei diamanti, a causa della loro specificità, ti consigliamo di leggere le nostre guide come valutare un diamante e acquistare diamanti in modo sicuro.

 

Anello trilogy moderno di diamanti

Quando regalare un anello trilogy?

Non esiste una ricorrenza specifica per la quale sia più consigliato regalare un anello trilogy. E’ ovvio che dato il suo valore simbolico già citato in precedenza (eternità – Ieri, oggi e domani) sia opportuno donarlo alla persona che si ama essendo ben consci dell’idea che la partner si farà ricevendolo. Come l’anello solitario, il trilogy è l’ideale sia come anello per la proposta di matrimonio, sia per commemorare un anniversario e dimostrare che il proprio amore è ancora saldo come in passato ed è proiettato verso un felice futuro insieme.

In generale l’anello trilogy è un anello che conferma la volontà di proseguire un percorso di vita insieme e viene dunque spesso donato alla donna amata in circostanze importanti quali, per esempio, la nascita di un figlio o il raggiungimento di un traguardo fondamentale della vita di coppia.

Anello trilogy al dito

Quanto costa un anello trilogy di diamanti?

Dare un prezzo ad un anello trilogy e determinarne esattamente l’importo “corretto” è impossibile. Il prezzo di oro e diamanti varia a seconda degli andamenti del mercato e del cambio Euro-DollaroUS, e non può esistere perciò un vero e proprio prezzo consigliato. Considerando poi le molteplici caratteristiche che vanno ad influenzare il prezzo dei diamanti (taglio, colore, purezza e peso) risulta ancora tutto più difficile.

Data l’importanza simbolica dell’anello, e dato che dovrà esser indossato tutti i giorni è però consigliato, a nostro avviso, non scendere eccessivamente a compromessi comprando anelli trilogy troppo economici, con poco oro o diamanti qualitativamente scadenti. Poco oro, come già detto, renderebbe l’anello fragile e si rischierebbe di perdere le gemme. Ricordiamo, a titolo informativo, che l’acquisto di un qualsiasi gioiello con oro e diamanti è anche considerabile come un piccolo investimento: maggior qualità corrisponderà ad un maggiore valore nel tempo; sia oro che diamanti (ed i diamanti in maniera maggiore) infatti incrementano il proprio valore nel tempo.

Mantenendo la volontà di acquistare un buon prodotto, con diamanti qualitativamente gradevoli ma di piccola caratura, possiamo ipotizzare un prezzo minimo corretto per un buon anello trilogy di modeste dimensioni in una cifra di circa 500-600 Euro. Definire un tetto massimo di prezzo è invece impossibile data la possibilità di spaziare a proprio piacimento circa la qualità e la grandezza dei diamanti.

Alcuni modelli di anelli trilogy

Di seguito proponiamo alcune fotografie di anelli trilogy presenti sul sito della Gioielleria Cicala di Genova. Questi modelli differiscono per design, numero di griff e diamanti. Sono presenti anche anelli trilogy multipietra, ossia composti non più da 3 singole gemme ma da “3 rose” di piccoli diamanti accostati, per un risultato estetico sublime ed un ovvia convenienza economica.

Anello trilogy moderno a 3 fili

Anello trilogy multipietra

Anello trilogy storto

©Foto: Cicala.it
CONDIVIDI