top of page
  • Immagine del redattoreAntonio Cicala

I tesori e i gioielli dei Faraoni

I faraoni dell'antico Egitto erano considerati divinità viventi, e la loro opulenza si rifletteva nei gioielli e nei tesori che possedevano. Questi oggetti non erano solo simboli di potere e ricchezza, ma anche strumenti religiosi e magici, destinati a garantire la protezione divina e l'immortalità nell'aldilà.


La maschera di Tutankhamon


Forse il tesoro più iconico e riconosciuto dell'antico Egitto è la maschera funeraria di Tutankhamon. Scoperta nella sua tomba quasi intatta nella Valle dei Re nel 1922 da Howard Carter, questa maschera d'oro massiccio pesa circa 11 kg ed è intarsiata con lapislazzuli, turchesi, corniola e pasta di vetro. La maschera raffigura il giovane faraone con il tradizionale copricapo nemes e l'ureo, il serpente sacro simbolo di sovranità e protezione. Questo straordinario manufatto non solo rappresenta l'abilità degli orafi egizi, ma anche la loro credenza nella necessità di proteggere il corpo e l'anima del faraone nel suo viaggio nell'aldilà.


maschera funeraria del faraone in oro giallo
Maschera funeraria del faraone Tutankhamon in oro giallo

Collane e pettorali


Oltre alla maschera, la tomba di Tutankhamon conteneva una vasta gamma di collane e pettorali decorati con pietre preziose e simboli sacri. Un esempio notevole è il pettorale con il sacro scarabeo alato, realizzato in oro e lapislazzuli, che rappresentava il dio Khepri e simboleggiava la rinascita. Questi pettorali non erano solo ornamentali, ma servivano anche come amuleti per proteggere il cuore del faraone e garantire la sua resurrezione.


Gioielli in oro dell'antico Egitto
Gioielli della tomba del faraone Tutankhamon

Anelli e braccialetti


I faraoni indossavano anche anelli e braccialetti riccamente decorati. Un esempio straordinario è l'anello di Cheope, uno dei primi faraoni della IV dinastia, realizzato in oro massiccio e intarsiato con turchese. Questo anello non solo indicava il potere reale, ma serviva anche come sigillo per autenticare i decreti reali. Anche i braccialetti erano comuni, spesso adornati con motivi di serpenti, fiori di loto e scarabei, tutti simboli di protezione e fertilità.


Bracciali e anelli antichi in oro
Anelli e bracciali dell'antico Egitto

Il papiro del Faraone Amenhotep III


Amenhotep III, uno dei più grandi costruttori dell'antico Egitto, era noto per la sua passione per i gioielli. Durante il suo regno, fu commissionato un papiro che elencava i gioielli personali del faraone, tra cui collane di oro massiccio, bracciali d'argento e anelli tempestati di pietre preziose. Questo papiro non solo documenta la ricchezza personale di Amenhotep III, ma anche l'abilità degli artigiani dell'epoca.


Antica figurina egizia in oro giallo
Una figurina prostrata di Amenhotep III trovata nella tomba di Tutankhamon

Tomba di Nefertari


Un altro esempio impressionante di gioielli reali proviene dalla tomba di Nefertari, la grande moglie reale di Ramesse II. La sua tomba, scoperta nella Valle delle Regine, conteneva numerosi gioielli, tra cui una corona d'oro decorata con fiori di loto e pietre preziose, orecchini pendenti in oro e lapislazzuli, e collane multi-filo con perline di corniola e ametista. Questi gioielli non solo riflettevano la sua posizione elevata, ma erano anche destinati a garantire la sua protezione e benessere nell'aldilà.


Anelli antichi in oro e ferro e argento
Anelli della regina Nefertari

Paragoni con il giorno d'oggi


I gioielli dei faraoni continuano a ispirare i designer contemporanei. Motivi come il sacro scarabeo, l'ankh e il loto sono frequentemente utilizzati nei gioielli moderni, non solo per la loro bellezza estetica, ma anche per il loro potente simbolismo. Mentre nell'antico Egitto questi oggetti erano principalmente simboli di status e protezione, oggi vengono apprezzati come espressioni di uno stile unico e di una connessione con il passato.


Gioielli dei faraoni: conclusione


I gioielli dei faraoni erano molto più che semplici ornamenti; erano simboli di potere, fede e protezione divina. Attraverso la loro intricata fattura e i materiali preziosi, questi gioielli raccontano storie di una civiltà straordinaria. Esplorando i tesori dei faraoni, possiamo ottenere una comprensione più profonda della vita, della cultura e delle credenze di una delle civiltà più affascinanti della storia umana.


Fonti:

1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page